Ricetta luccio in salsa alla gardesana & Bardolino

Dopo il sushi e le linguine all’astice non poteva mancare un pesce del nostro lago, da abbinare ai vini Marchesini. Ecco la ricetta del luccio in salsa alla gardesana.

Il luccio è un pesce tipico del Lago di Garda, dalle carni tenere e dal gusto intenso. Se cerchi un secondo piatto fresco e delicato, questa ricetta tradizionale delle zone del Garda è l’ideale. 

Ricetta luccio in salsa alla gardesana

Ingredienti per 6 persone

1 luccio di almeno 2 kg

Per il brodo:

  • 1 carota
  • 1 pezzo di cipolla
  • 1 pezzo di sedano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 foglia di alloro
  • aceto e sale

Per la salsa:

  • 1 spicchio d’aglio
  • 6 filetti di pesce agone sott’olio o filetti di alici
  • una manciata di capperi
  • alcune foglie d’alloro
  • prezzemolo tritato
  • 1 bicchierino d’aceto
  • 1 bicchiere olio EVO (magari anche quello fatto con olive del Lago di Garda – LINK OLIO MARCHESINI)

Procedimento:

Per prima cosa procurati un luccio, fresco e appena pescato. Puliscilo per eliminare le interiora, quindi taglia coda e testa e dividi la parte restante in tre pezzi.

La ricetta luccio in salsa prevede, inizialmente, la preparazione del brodo. Riempi una pentola d’acqua e immergi la testa e la coda del luccio, assieme alle verdure. Aggiusta di sale e porta a ebollizione, lasciando bollire per circa 20 minuti. Quindi spegni il fornello, filtra il brodo con un colino e rimettilo sul fuoco portandolo di nuovo a bollore, aggiungendo questa volta i 3 pezzi di luccio che dovranno essere cotti per altri 20 minuti.

Togli il pesce dal fuoco, rimuovi la pelle e le lische e disponi la polpa in una pirofila di vetro, per farla intiepidire.

Nel frattempo dedicati alla salsa. In un tegame prepara un soffritto con l’olio e l’aglio; una volta che l’aglio sarà dorato aggiungi i filetti di agone o di alici tritati a coltello, l’alloro, i capperi, l’aceto e fai cuocere per alcuni minuti.

Versa la salsa sopra il luccio e riponi tutto in frigorifero, coprendo la pirofila con della pellicola da cucina, per almeno una notte. Più tempo passa, più il luccio diventerà gustoso.

Il luccio alla gardesana va servito freddo, eventualmente abbinato a una polenta morbida. E per il vino?

Il vino giusto da abbinare alle ricette con il luccio

Il nostro consiglio è quello di scegliere il Bardolino, un vino rosso che si abbina perfettamente con il pesce. Il nostro Bardolino DOC Classico è un blend di uve Corvina, Corvinone, Rondinella e Molinara, dal profumo speziato con sentori di pepe vede, cannella e marasca sotto spirito.

Vuoi provare l’abbinamento luccio e Bardolino? Prenota subito una degustazione in cantina e potrai assaggiare questa e tante altre specialità locali, assieme ovviamente ai vini Marchesini.

TOP